· 

Microsoft Edge

In automatico la creazione del gruppo Bill Gates ci apre una pagina che dovrebbe essere di informazione e di aiuto alla navigazione. 

Cosa troviamo invece? Un “de prufundis” di inutilità, baggianate, notizie sirena (cioé che accalappiano i navigatori per non lasciarli più liberi).

Oggi per esempio (8.8.2023) abbiamo: 

  • “Il super-segreto USA per andare su Marte. L’hanno detto 300 volte”. Vai a vedere l’articolo (di 3 paragrafi in croce) e scopri che hanno detto 300 volte la parola “Resilienza”  nei documenti a bilancio, non propriamente quindi quello che ci si aspettava.
  • “Metti un ago in una banana e vedi cosa succede. Incredibile!” Mi sembra già una perdita di tempo riportare il titolo, figuriamoci cliccare per andare a vedere l’articolo e tantomeno infilare un ago in una banana…
  • “Meteo settimana di ferragosto 2023: accadrà qualcosa di inaspettato…” Qui sappiamo tutti benissimo che andando a vedere cosa accadrà di inaspettato perderemo solo qualche minuto della nostra vita, e visto che sono già di una certa età meglio che no.
  • “Se un uomo ce l’ha piccolo, ciao’: la teoria della moglie di F. F. fa discutere” … argomento di primaria importanza
  • Dire ad un personaggio pubblico femminile senza trucco che assomiglia ad un uomo è un’offesa? (… sì, per noi uomini…)
  • Che dire del filmato (ovviamente taroccato) del ragazzo al ristorante che taglia gli spaghetti con alle sue spalle dei camerieri che si scandalizzano e gli dicono poi di smettere perché “sono in Italia”? Io licenzierei i camerieri e se fossi un cliente non andrei più in quel posto.
  • “Si metteva l’olio d’oliva sul viso ogni giorno. Questo è il risultato”... L’ho visto così spesso che non è detto che prima o poi vado a vedere cos’è questa cazzata